Andarperarte

DOMENICA 18 GIUGNO 2017 - ORE 18.00

 

rione monti

 

Il Rione Monti è uno dei quartieri storici di Roma; gran parte della sua bellezza deriva dalle sue stradine strette, dai palazzi antichi, delle insegne scolorite di osterie e taverne, dalle sue atmosfere che rimandano ad una Roma dimenticata e da un particolare fascino vintage che abbraccia tutto il rione. Il nome “Monti” deriva dalla particolare locazione geografica del quartiere, edificato proprio a cavallo di 3 colli di Roma.

DOMENICA 21 MAGGIO 2017 - ORE 18:00

romaostiense streetart

C’è un quartiere a Roma, un quartiere che non fa parte della città antica e nobile, ma della storia popolare. Un quartiere pieno di vita, di cantieri, di progetti. Di un’arte data a chi passa, a chi la vuole vedere e scoprire. E’ il quartiere compreso fra la ferrovia, il fiume, e l’antica via romana che porta al mare, la via Ostiense.
Lo percorreremo partendo dalla Centrale Montemartini (che vedremo solo dall’esterno), la prima centrale elettrica della città convertita in prestigiosa sede museale,

DOMENICA 7 MAGGIO 2017 - ORE 18:30

Verità, rivelazione, intrighi, misteri…questo è il percorso dell’illuminazione! Nel tour “Angeli e Demoni” potremo seguire le orme di Tom Hanks e Ron Howard, la caccia emozionante del prof. Langdon attraverso Roma per salvare il Vaticano, la scoperta degli Altari della Scienza di Dan Brown nel romanzo che ha fatto parlare mezzo mondo. L’itinerario proposto si concentra sulla visita di alcuni dei luoghi reali citati nel best-seller a proposito del cammino degli Illuminati, che dovevano condurre gli adepti della setta - ai quali si richiedeva di decifrare una complessa simbologia - fino alla cosiddetta 'chiesa dell’Illuminazione', cioè Castel Sant'Angelo.

DOMENICA 2 APRILE 2017 - ORE 18

La più bella strada della Roma rinascimentale…via Giulia ha festeggiato nel 2008 il suo mezzo millennio di vita e regala ancora, col suo fascino discreto, la suggestione di un angolo di storia in cui il tempo sembra essersi è fermato. Sisto IV, nel piano di riorganizzazione della città del 1478,  ristrutturò un modesto percorso che partiva dal ponte che ancora oggi reca il suo nome, denominandolo "via mercatoria" perché collegava la zona finanziaria di piazza di ponte Sant’Angelo con i mercati di campo de’ Fiori e piazza Navona. Ma soltanto nel 1508 Giulio II della Rovere approvò il progetto del Bramante, e nacque la prima e la più lunga strada di Roma a tracciato rettilineo - tanto che fu chiamata anche via Recta - denominata "strada Julia" proprio dal nome del pontefice.

DOMENICA 19 MARZO 2017 - ORE 16

Che cosa più di una grande cupola ci affascina, ci fa alzare lo sguardo, ci fa sentire accolti? Che cosa più di una grande cupola ci fa interrogare sul segreto del suo equilibrio, incomprensibile a noi profani?
Una cupola antichissima, bellissima, che da diciannove secoli sta immobile, che permette a noi di guardare il cielo ma anche al cielo di guardare noi attraverso un grande foro sul suo punto più alto, sarà l’oggetto della nostra prossima passeggiata.
Una cupola che dopo essere stata dedicata a tutti gli dèi pagani è diventata in maniera altrettanto splendida luogo di sepoltura dei  martiri cristiani.
Insomma, il Pantheon.
Il Pantheon, la piazza che lo circonda e tutti i suoi segreti il 19 marzo alle ore 16.

DOMENICA 15 GENNAIO 2017 - ORE 16:00

Situata sul “piccolo Aventino”, nel cuore del giovane e popolare rione che da lei prende il nome, questa basilica medievale è uno dei più interessanti esempi dell'evoluzione di stile nell'architettura religiosa: da monastero paleocristiano così isolato e lontano dalla città da diventare luogo di rifugio di eremiti, a suggestivo complesso di architettura medievale. Il chiostro ospita inoltre una raccolta di pregiati reperti archeologici, e tra la sagrestia, la parete absidale e la quarta navata della chiesa potremo ammirare un prezioso ciclo di antichi affreschi.
Intorno al complesso religioso è stato costruito nei primi decenni del 1900 un quartiere con villini e piccole palazzine, molto verde, grandi e luminosi cortili. Lo stile era quello dell’Istituto Case Popolari, i cui architetti ci hanno lasciato questo piccolo gioiello di armonia e tranquillità.
Una breve passeggiata per il quartiere precederà la visita del complesso della Basilica di San Saba.

DOMENICA 4 DICEMBRE 2016 - ORE 15:30

Un quartiere antico e generoso, stretto fra il fiume e il colle, e al centro una grande piazza piena di vita e una chiesa, a cui nei secoli tutti hanno voluto aggiungere qualcosa, in omaggio alla figura più dolce e protettiva della religione cristiana, Maria.
Il quartiere è Trastevere, la chiesa è la basilica di Santa Maria in Trastevere, costruita nel IV° secolo d.C. in un luogo già dedicato alla cura dei bisognosi, rifatta nel 1100 in puro stile romanico come ancora ci mostra il suo campanile, arricchita con straordinari mosaici di ispirazione bizantina, e ancora nei secoli successsivi con affreschi cinquecenteschi, con l’arditezza barocca della cappella Avila, e con mille altre piccole e grandi opere che ne fanno un insieme di grande bellezza e interesse storico.

 

DOMENICA 13 NOVEMBRE 2016 - ORE 15:30

La più bella strada della Roma rinascimentale…via Giulia ha festeggiato nel 2008 il suo mezzo millennio di vita e regala ancora, col suo fascino discreto, la suggestione di un angolo di storia in cui il tempo sembra essersi è fermato.
Sisto IV, nel piano di riorganizzazione della città del 1478, ristrutturò un modesto percorso che partiva dal ponte che ancora oggi reca il suo nome, denominandolo "via mercatoria" perché collegava la zona finanziaria di piazza di ponte Sant’Angelo con i mercati di campo de’ Fiori e piazza Navona. Ma soltanto nel 1508 Giulio II della Rovere approvò il progetto del Bramante, e nacque la prima e la più lunga strada di Roma a tracciato rettilineo - tanto che fu chiamata anche via Recta - denominata "strada Julia" proprio dal nome del pontefice.

24 SETTEMBRE 2016 - ORE 17:30

Partendo dall’elegante “Palazzo degli Uffici” con il suo corredo di opere d’arte fra cui il grande bassorilievo che illustra la storia di Roma attraverso i suoi monumenti, percorreremo il viale della Civiltà del Lavoro, fino al bianco e surreale Palazzo dei Congressi di Adalberto Libera. 

Quindi raggiungeremo quella che avrebbe dovuto essere la grande piazza dei Musei, con il Museo della Civiltà Romana, il Museo Etnografico Pigorini e un grande mosaico di Depero dedicato a “Le Professioni e le Arti”. Arriveremo quindi fino alla “Nuvola”, il futuro Centro Congressi dell’architetto Fuksas, ormai quasi completata, che ammireremo dall’esterno. 

SABATO 5 MARZO 2016 - ORE 10.00

Della vastità e dello splendore di questa chiesa ne parla già Papa Adriano I° a Carlo Magno: lasciandosi alle spalle il caos di Piazza Venezia, si attraversa il portico sotto alla facciata del Valadier e si entra in un mondo silenzioso, dove si può scoprire la prima opera romana di Canova,  ma anche una Madonna con Bambino del 1400, e ancora gli straordinari affreschi della Cappella Bessarione, scoperti per caso nel 1959, restaurati e da poco aperti al pubblico.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. - Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy.

Accetto i cookie da questo sito.

Informativa sulla privacy