Andarperarte

Diari dei vostri racconti

Diari dei vostri racconti

 

28 AGOSTO 2010 - SABATO

Finalmente si parte !!!

Come al solito grande ansia prima della partenza… la guida a sinistra… la lingua inglese.. ho preso tutto? La valigia quanto pesa? Il taxi per l’aeroporto o i mezzi pubblici? Ho preso la valeriana ma non serve…

Si parte alle ore 8,40, arriva puntuale il taxi che ci porta all’aeroporto di Roma Ciampino (ce la caviamo con € 28). Arriviamo alle 9.20, facciamo il controllo bagagli e passaporto e con largo anticipo eccoci davanti al gate n. 4. L’aereo della Ryanair parte con 40 minuti di ritardo, non si capisce bene il motivo.. pensiamo per l’arrivo di Gheddafi propria questa mattina.

Domenica 28 Agosto 2011

Ore 4.30 suona la sveglia. Alle ore 7.50 parte da Ciampino il nostro volo Ryanair per Billund in Danimarca. Prezzo 175 euro ciascuno (compreso 1 bagaglio di 15 Kg)

Siamo in 4 (tutti coristi) io (Marilù) Giovanni Francesca e Gianni che ci viene a prendere alle 5 sotto casa per portarci all’aeroporto.

Al check in dei bagagli Francesca e Gianni avevano proprio esagerato e hanno dovuto togliere scarpe e asciugamani dal loro bagaglio per rientrare nei 15 kg. In perfetto orario si parte e le 2 ore e 20 minuti di volo passano tranquille a parte per Gianni che non sopporta volare ma “patisce” in silenzio insieme alle sue pasticchette omeopatiche.

Dal  finestrino comincio a vedere isole e isolette, ponti e distese di verde… ecco la Danimarca!

SABATO 29/8/2009

Ore 10 Aeroporto di Roma Ciampino con volo Ryanair (100 euro in due) di parte per Stoccolma. Arrivo previsto per le ore 13 ma arriviamo con 10 minuti di anticipo. L’aeroporto di Skavsta a NIKIPING è piccolissimo e tranquillo. Mangiamo un buonissimo panino (integrale) con gigantesco hamburger e patatine (12 euro ciascuno) e poi prendiamo la nostra auto prenotata con AVIS ( tramite enoleggiauto).

La tariffa è un po’ casa (400 euro per7 gg) ma c’è la sovrattassa per lasciarla in un posto diverso da quello di partenza. L’auto è una bellissima NISSAN QUASKAJ nera, enorme e silenziosissima. Dopo una lunga ricerca riusciamo a trovare l’auto nel garage e si parte in direzione Oland. Sono circa 400 km tutti nel bosco, il primo tratto in autostrada (non si paga nulla) e poi una statale E22 tutta dritta circondata da un bosco senza interruzioni.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. - Per maggiori informazioni: Informativa sulla privacy.

Accetto i cookie da questo sito.

Informativa sulla privacy