Passeggiata al tramonto lungo via di San Teodoro, tra le pendici del Campidoglio e la piana del Velabrum In evidenza

SABATO 9 GIUGNO 2018 - ORE 19:00
ROMA - L'ANGOLO PIU' SUGGESTIVO, LA VIA DI SAN TEODORO

E’ uno degli angoli più suggestivi di Roma, ma forse non tutti sanno che è il cuore originario della nostra città, il luogo dove storia e leggenda si sfiorano.

La nostra passeggiata inizierà davanti all’area sacra di Sant’Omobono, antichissimo luogo di culto di origine etrusca oggi affacciato sulla strada frutto degli sventramenti postunitari, per poi dirigerci verso la rupe Tarpea alle pendici del Campidoglio, teatro di eroici episodi dell’epoca arcaica;
la zona trovò nuova linfa nelle trasformazioni medievali che videro la nascita di un prestigioso complesso ospedaliero, la cui memoria storica è ancora custodita nel nome della vicina chiesa della Consolazione che pare abbia ospitato lo stesso Caravaggio convalescente.


La passeggiata lungo la via di san Teodoro costeggia il foro romano, fulcro religioso e civile della civiltà repubblicana, custode maestoso e silente di vestigia ancora ben leggibili che testimoniano uno dei momenti più floridi della storia capitolina; il percorso continua fino a lambire il profilo del Palatino dalla parte delle capanne romulee e delle prime residenze imperiali, indiscusso cuore politico e simbolico della storia romana antica, per poi arrivare alla piccola area pianeggiante che una volta si chiamava Velabrum, oggi tristemente noto per l’attentato che danneggiò la splendida chiesa preromanica di San Giorgio, ma da sempre identificato come il punto in cui la cesta con Romolo e Remo andò ad incagliarsi in un’ansa del fiume Tevere, nei pressi della grotta dove si racconta che una lupa avrebbe allattato il futuro fondatore della città eterna…

- A cura della Dott.ssa Valeria Marino -

Appuntamento: Domenica 6 maggio ore 16:45 Via Appia Nuova, 1092 - Roma


Tessera associativa:
€2

Prenotazione e pagamento
OBBLIGATORIA tramite una email all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure tramite il numero telefonico 340.3324511



 





 

Letto 143 volte Ultima modifica il Martedì, 19 Marzo 2019 09:00

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più riguardo i cookie vai ai dettagli.