Passeggiata all'Aventino In evidenza

DOMENICA 30 SETTEMBRE 2018 - ORE 18:00
ROMA - IL POETICO E LEGGENDARIO COLLE AVENTINO

Colle tra i più piccoli e appartati dell’antica Roma, l’Aventino fa oggi parte del rione Ripa e conserva sorprendentemente intatta la sua atmosfera suggestiva, tranquilla, a tratti poetica e leggendaria che gli deriva da secoli di storia periferica rispetto al centro nevralgico dell’Urbe. Il suo profilo roccioso a strapiombo sul Tevere, punteggiato da ruderi, chiese e conventi, ha costituito per tanto tempo una delle più tradizionali immagini romane, soprattutto quando un secolo fa una vivace vita fluviale affollava il prospiciente porto di Ripa Grande.


Originariamente separato dal Palatino grazie alla Palude Murcia (lo spazio oggi occupato dal Circo Massimo), era un luogo di antichissimo insediamento per la presenza delle Saline e dopo essere stato inglobato nella cinta delle mura serviane divenne uno degli snodi culturali, commerciali e religiosi grazie alla sua vicinanza con l’isola Tiberina e l’antico ponte Sublicio.
Dopo aver visto consumarsi la leggenda della disputa tra Romolo e Remo per la fondazione della città, la secessione della plebe ai tempi della repubblica e l’edificazione di una ricca zona residenziale in epoca imperiale, subì gli effetti delle devastazioni barbariche e cambiò il suo volto con il proliferare di basiliche e monasteri (santa Sabina, sant’Alssio, santa Prisca); si alterneranno nelle fortificazioni prima i Savelli, poi i cluniacensi e infine i Templari, le cui proprietà verranno inglobate dall’Ordine dei Cavalieri di Malta che a tutt’oggi risiede sul punto più alto e panoramico del colle, circondato da una celebre deliziosa piazzetta di squisito gusto settecentesco.

- A cura della Dott.ssa Valeria Marino -

Appuntamento: Domenica 30 settembre ore 17:45 - piazzale Ugo la Malfa, davanti alla statua di Mazzini - Roma


Tessera associativa:
€2


Prenotazione e pagamento
OBBLIGATORIA tramite una email all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure tramite il numero telefonico 340.3324511



 





 

Letto 357 volte Ultima modifica il Giovedì, 18 Ottobre 2018 10:47

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più riguardo i cookie vai ai dettagli.